Campi estivi nella provincia di Granada (rigenerazione rurale)

È un progetto pioneristico che cerca di trovare nuovi modi per promuovere l’integrazione di migranti e rifugiati in aree rurali spopolate nel sud della Spagna, attraverso la creazione di mezzi di sostentamento sostenibili basati su agroecologia, permacoltura e commercio sostenibile.

La nostra missione è creare soluzioni positive sostenibili per le questioni della vita reale, in particolare lo spopolamento dei villaggi rurali, il degrado della terra, l’elevata disoccupazione locale e i bisogni primari di migranti e rifugiati.

I gruppi target sono rifugiati e migranti nella provincia di Granada e comunità locali nella valle di Lecrin, Granada, Spagna.

Il nostro obiettivo è quello di prendere terra e risorse abbandonate e rimetterle in uso produttivo, creando opportunità che consentano ai rifugiati di sviluppare un’attività economica per la loro sussistenza, ricostruire le loro vite e avere una casa sicura e protetta, mentre allo stesso tempo positivamente trasformare il tessuto sociale, culturale, economico e ambientale di questa zona rurale. 
Crediamo e lavoriamo per: 
Rigenerazione: di terra, vite e culture, integrazione: di rifugiati e migranti in villaggi rurali spopolati e nella società spagnola; 
e sostenibilità: mezzi di sostentamento sostenibili basati su produzione agroecologica e imprese, economie sostenibili, stili di vita e comunità.
Il nostro team comprende attualmente 12 persone provenienti da Europa, Africa occidentale, Sud America e Medio Oriente (inclusi rifugiati e migranti e individui che hanno lavorato in settori sia nazionali che internazionali, sociali, umanitari e di sviluppo, permacultura, 
arte, teatro, energie rinnovabili energie per citarne alcuni) che vivono insieme e lavorano come collettivi in ​​un villaggio rurale con problemi di spopolamento nella valle di Lecrin.

Ciò che ci unisce è una visione condivisa su integrazione, sostenibilità e rigenerazione e la convinzione che siano necessari cambiamenti sistemici e misure di trasformazione per affrontare la natura interconnessa delle crisi odierne. 
Abbiamo sviluppato un modello di cambiamento sistemico per sostenere una rivoluzione rigenerativa nelle comunità rurali collegando, educando e responsabilizzando locali e migranti per creare “intraprendenza collettiva” locale sostenibile attraverso i principi dell’economia solidale. 
Per raggiungere questo obiettivo, svolgiamo le seguenti attività: 
FORMAZIONE – in permacultura, agroecologia e commercializzazione insegnata da rifugiati e migranti, per rifugiati, migranti e gente del posto. 
STAGE – per rifugiati e migranti per acquisire esperienza in cooperative ecologiche e imprese.
RIGENERAZIONE DI TERRA E RISORSE – identificazione di terre e risorse sottoutilizzate e rimesse in uso produttivo. 
LIVELIHOODS – sostenere residenti, rifugiati e migranti per creare imprese sociali sostenibili che forniscano mezzi di sostentamento sostenibili, beneficino e rigenerino l’economia locale, utilizzino risorse non sfruttate e apportino più energia e vita ai villaggi locali. 
HOUSING – sviluppare un sistema di alloggi a basso costo per fornire alloggi a basso costo a rifugiati, migranti e altri giovani che vogliono contribuire alla ridenominazione dell’area. 
EVENTI E INTEGRAZIONE: coordiniamo eventi sociali e culturali per riunire persone locali e nuovi arrivati ​​e generare valori di rispetto, fiducia nella diversità e creatività solidale e favorire l’amicizia attraverso l’impegno creativo.
SOGGIORNO SOSTENIBILE – integrando i valori delle soluzioni locali, sostenibili, sociali e di solidarietà nel modo in cui viviamo, acquistiamo, interagiamo e organizziamo. 
VIVERE RIGENERANTI – migliorare il benessere, l’autostima e la fiducia di tutti i partecipanti, in particolare i rifugiati e gli immigrati attraverso il lavoro nella natura, le attività creative della comunità e l’autorealizzazione in un ambiente di sostegno e rispettoso. 
RACCOLTA FONDI – alla ricerca di fondi da una varietà di fonti per garantire la sostenibilità finanziaria del progetto. 
COMUNICAZIONE – di ciò che facciamo a un vasto pubblico e attraverso una varietà di reti a cui apparteniamo ad esempio: World Quorum, Granada in Transition, Permaculture South West, Global Ecovillage Network, Emergency Response Group Granada.
Nel 2017 abbiamo vinto il LUSH Premio Primavera Premio, maggio 2018 abbiamo vinto una borsa di studio del progetto dell’Unione Europea rendere l’Europa sostenibile per tutti e nel luglio 2018. Siamo stati selezionati come semifinalisti di 750 candidati al concorso europeo per l’innovazione sociale e ricevuto una settimana di formazione sull’innovazione sociale dell’UE e 20 ore di tutoraggio dell’innovazione sociale con un esperto di sostenibilità finanziaria. Nel settembre 2018 siamo stati selezionati su 121 candidati per un’analisi di casi studio nel progetto “Rethinking Inclusion” del Programma europeo per l’integrazione e la migrazione, i finalisti saranno annunciati a breve.

Il nostro progetto è stato pubblicato nell’unità di gestione della rete rurale nazionale del ministero dell’Agricoltura, della pesca e dell’alimentazione, nel giornale di Red Pepper, nei blog della rete transazionale internazionale, nella stazione radio Cadena Ser, nei programmi: Vanishing Point, The Finestra e vita verde.

Contiamo su 1 progetto con tre camere doppie disponibili per i volontari, un ampio soggiorno, un giardino e spazio di vita all’aperto, quattro bagni e una cucina attrezzata. Un campeggio che può ospitare fino a 35 persone al coperto e 80 all’aperto. L’uso della scuola municipale con spazio per dormire e servizi igienici, così come sale per laboratori. 
Quattro pezzi di terra principali oltre a terrazze più piccole. 
Una macchina di progetto e 5 biciclette.

Alloggio e cibo

I volontari saranno ospitati in camere ammobiliate all’interno di una casa condivisa. La casa è condivisa con altri sette membri del team, compreso il supervisore dei volontari. Nell’alloggio ci sono tre bagni, un ufficio, un grande soggiorno, una terrazza e altri due spazi comuni. C’è anche un giardino in loco e una zona living all’aperto. Per alcune delle attività, saranno ospitati in uno spazio campeggio completamente attrezzato e autorizzato.
I pasti saranno forniti dalla nostra organizzazione, dove circa il 60% del cibo proviene dalle nostre imprese agro-ecologiche. I pasti saranno cucinati in modo collaborativo secondo una rotazione settimanale in modo da migliorare il lavoro di squadra e la condivisione della cultura attraverso la gastronomia.

supporto

Miriamo a creare un ambiente di apprendimento aperto, adattando la lingua a un livello che corrisponda alle esigenze di tutti. All’inizio verrà assegnato un mentore per aiutare la riflessione e sostenere l’apprendimento e l’acquisizione di competenze chiave, in base al contesto specifico del lavoro
in giardino o in tutte le altre attività dell’organizzazione, nonché in termini di sviluppo personale.

La comunicazione sarà incoraggiata e uno spazio settimanale agevolato per il feedback e la valutazione sarà dato e coordinato dal mentore dei volontari. I check-in si svolgono due volte a settimana, la prima cosa al mattino dopo la colazione. Sono un momento aperto di condivisione e riflessione e ci consentono di valutare come stanno facendo tutti. I volontari prenderanno parte anche alle riunioni regolari dell’organizzazione, dove viene anche dato spazio per la riflessione sulle aree da migliorare.
Il supporto in termini di gestione del tempo, definizione delle priorità e pianificazione sarà dato a tutti i volontari per sfruttare al massimo la loro esperienza.

orario

Dodici giorni (personalizzabile)
Mini Ecovillage Design Education 5 giorni – (Lunedì – Venerdì)
08.30 prove libere del mattino opzionale
09.00 Colazione
09.30 Inizio delle attività – Sessione mattutina I
11.15 Tea rompere
11.30 Sessione mattutina II
13.30 Pranzo
14.30 Tempo libero
15.30 Sessione pomeridiana I
17.15 Tea Pausa
17.30 sessione pomeridiana II
19.30 cucina / Tempo libero / Planned sera
21.00 Cena
22.00 Tempo libero
2 giorni di riposo (sabato e domenica)
Terra di lavoro con bowline 4 giorni – (lunedì – Giovedi)
08.30 opzionale Mattina Practice
09.00 Colazione
0930 Terra di lavoro – L’applicazione di principi di permacultura e Agroecologia nella pratica
11.15 Rottura di tè
11.30 opera Terra – L’applicazione di principi di permacultura e Agroecologia nella pratica
13.30 Pranzo
14.30 Tempo libero
15.30 Terra di lavoro – L’applicazione di principi di permacultura e Agroecologia in pratica
giorno di partenza (Venerdì)

Programma provvisorio della Mini-EDE
giorno di arrivo (Domenica)
Day I (Lunedi)
Sessione mattutina ho
il benvenuto ai partecipanti
Logistica e questioni pratiche
Mattina Sessione II
redazione dell’impegno gruppo
dinamico di delineare il personale e gli obiettivi collettivi
Sessione pomeridiana I-II

Racconti personali in condivisione
Serata
serale: proiezione dell’antico futuro
Giorno II (martedì)
Sessione mattutina I
Cos’è un ecovillaggio?
Sessione mattutina II
Community Building e abbracciare la diversità: teorie e la pratica
Sessione pomeridiana ho
Experiential Learning Activity (ELA)
Sessione pomeridiana II
Sessione Outcomes sul ELA
Serata
libera Evening
Day III (Mercoledì)
Mattino Sessione I
Introduzione alla Permacultura
Mattino Sessione II
Etica e Principi
Zonizzazione
Sessione pomeridiana I Sessione
pratica:
Sessione pomeridiana sul compostaggio II
Sessione pratica: Lasagna Bed
Evening
Jam Session
Day IV (giovedì)
Sessione mattutina I-II
Session Session I: Come vogliamo che la nostra comunità sia?
Sessione pomeridiana I-II
Design Session II: Come voglio che sia la mia comunità?

Evening
Skills workshop condivisione
Giorno V (venerdì)
Sessione mattutina mi
risoluzione dei conflitti e di gruppo Dynamics
Sessione mattutina II
non violenta di Comunicazione
Sessione pomeridiana I-II
Valutazioni e Commenti
sera
Talent Show
Day VI- VII (Sabato e Domenica)
gratuito Days
Giorno VIII – XI (Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì)
Sessioni di lavoro pratico a terra
Giorno XII (venerdì)
Giorno di partenza

Competenze generiche

Dinamiche di gruppo, Risoluzioni dei conflitti, Dialogo interculturale, Lavoro di squadra, Risoluzione dei problemi, Processo
decisionale sia collettivo che individuale, Adattabilità.

Competenze specifiche
Pensiero di progettazione, Conoscenza e gestione del territorio di base, Permacultura di base e Teoria e pratiche dell’agroecologia, Facilitazione.

Località:  Saleres , Granada, Andalusia
Tipo di lavoro:  AGRI
Date di agricoltura / sostenibilità  aperto tutto l’anno, minimo 1 mese

2 campi di volontariato:
fino a 12 persone, per 10 giorni ciascuno. Idealmente dal 21 aprile al 3 maggio e dal 2 al 14 giugno.
Volontari a lungo termine:
stiamo anche cercando fino a tre volontari a lungo termine in aprile, maggio o giugno.
Età: 18 – 30
Requisiti:  giovani disposti a sviluppare agricoltura sostenibile, istruzione e attività ambientali.

Tariffe:  quota di iscrizione di € 40

In termini di contributo alle spese, chiediamo € 250 / mese per i volontari a medio / lungo termine (1 mese o più) o € 20 / giorno per periodi più brevi .

HOW TO APPLY

 

APPLICATION FORM

MOTIVATION LETTER

IBAN: IT79S0760116300001037101431

BIC BPPIITRRXXX

Nome della banca: POSTE ITALIANE

Titolare del conto: ENJOY SICILY ASSOCIAZIONE CULTURALE

PAYPAL ACCOUNT: enjoysicily01@gmail.com

 

Lascia un commento

Le migliori offerte direttamente nella tua mail

Non te ne andare! Possiamo inviarti alla tua mail offerte europee
Holler Box