CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’ (FAQ)

Ti presentiamo le informazioni sul volontariato del CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’ con un elenco delle più comuni domande su questo programma.

IL CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’ è un’azione del nuovo programma europeo Erasmus + che copre:
– Importo del viaggio stabilito in Km
Calcolo per partecipante basato su sei fasce chilometriche:

  • 100-499 km: € 180
  • 500 -1999 km: € 275
  • 2000-2999 km: 360 €
  • 3000-3999 km: € 530
  • 4000-7999 km: € 820
  • Più di 8000 km: € 1100

Vedi il calcolatore a distanza della Commissione europea.

calcola la distanza

  • – Vitto e alloggio;
  •  Pochet money
  •  Formazione linguistica
  •  Trasporto locale
  • Assicurazione medica con AXA
  • Formazione alla partenza e all’arrivo
  • Valutazione intermedia per progetti di durata superiore a sei  mesi
  • Certificato YOUTH PASS
  • Settimana lavorativa di 38h / settimana max (inclusa la formazione)
  • Due giorni consecutivi di riposo
  • Due giorni di ferie per ogni mese di volontariato
  • Puoi partecipare solo una volta

La nostra associazione ENJOY SICILY, pubblica i progetti disponibili sul nostro sito web, nonché i dettagli della stessa e la modalità di registrazione.

Inoltre, tutte le chiamate e altre opportunità sono pubblicate sulla nostra pagina, devi solo iscriverti lasciando la tua EMAIL (in alto a destra del web).

Sì, certo, ma è più difficile, anche se non impossibile! Come lo fai?

Devi cercare per paese e / o tipo di attività. Tutte le organizzazioni sono catalogate secondo i seguenti criteri:

  • Tipo di accreditamento CES (invio, ricezione o coordinamento) e data in cui scade l’accreditamento
  • Dove è l’organizzazione
  • Temi dell’organizzazione (ovvero quali sono i tuoi progetti)
  • Argomenti di inclusione (specificare se qualsiasi categoria con minori opportunità è una priorità nella scelta dei volontari)
  • Numero di accreditamento CES

I dati sul progetto includono:

  • Breve descrizione del progetto e dell’organizzazione ospitante
  • Descrizione del lavoro del volontario
  • Definizione del tipo di volontario ricercato
  • Forme di contatto con l’organizzazione

Devi seguire le istruzioni che ti sono state date in ogni posto vacante. Normalmente, se la selezione viene effettuata dalla tua organizzazione di invio, puoi scrivere sia in inglese che in italiano. D’altra parte, se l’organizzazione di volontariato è l’organizzazione ospitante, è necessario presentare la domanda in inglese o nella lingua ufficiale del paese a cui si sta scrivendo.

Il CES è un servizio di volontariato a tempo pieno che offre alloggio di volontariato, pasti, assicurazione, paghette mensili, corsi di lingua e il supporto di un tutor. Tutto questo viene dato ai volontari in modo da avere tempo e uno spazio di lavoro nell’organizzazione ospitante, integrandosi così nella comunità locale e imparando la lingua e la cultura del paese. Approfittando di questo supporto per trovare un lavoro retribuito è contro le norme e la filosofia del CORPO EUROPEO DI SOLIDARIETA’

Il CES fa parte del programma Erasmus +, coordinato dalla Commissione europea. È uno strumento di sostegno economico che promuove l’educazione non formale, l’apprendimento interculturale, la solidarietà e la mobilità internazionale dei giovani.

Per garantire un’attuazione corretta e trasparente dei progetti CES, i promotori sono invitati a formalizzare la distribuzione dei compiti e delle responsabilità attraverso un accordo definito come un accordo di attività CES (AA). Il presente Accordo stabilisce anche i compiti, le ore di lavoro e altri aspetti pratici, nonché gli obiettivi di apprendimento dei volontari.
Un accordo di attività CES deve contenere la firma originale dei rappresentanti legali dell’Organizzazione coordinatrice, di ricezione e di invio e la firma del volontario che partecipa all’attività CES.

Tutti i firmatari devono ricevere una copia del Contratto; L’accordo è vincolante per tutti loro. In caso di dubbio o controversia, i criteri e gli standard CES, come stipulato nella Guida al programma, prevarranno sull’accordo di attività. Il programma Erasmus Plus definisce i requisiti minimi che dovrebbero essere inclusi nell’accordo sulle attività, lasciando ai promotori e ai volontari la scelta del formato e del livello di dettaglio nel documento. Questi requisiti minimi e le disposizioni riguardanti la presentazione e la modifica dell’accordo sono descritti nel modulo di domanda.

I volontari sono selezionati indipendentemente dalla loro origine etnica, religione, orientamento sessuale, opinione politica, ecc. Non devono essere richieste qualifiche precedenti, né un livello specifico di istruzione, esperienza lavorativa o conoscenze linguistiche speciali. È possibile tracciare un profilo più specifico del volontario, se ciò è giustificato dalla natura dei compiti del Servizio o dal contesto del progetto. Tuttavia, anche in questi casi, è esclusa una selezione basata su titoli accademici o professionali.

Chi sono i giovani con minori opportunità?

I giovani con minori opportunità:
Un’importante priorità dell’Unione europea è quella di consentire l’accesso a tutti i giovani, compresi quelli che hanno meno opportunità. I giovani con minori opportunità sono svantaggiati rispetto ai loro coetanei, in quanto affrontano situazioni e ostacoli, che sono descritti nel seguente elenco. In alcuni contesti, queste situazioni e ostacoli impediscono ai giovani di avere un effettivo accesso all’istruzione formale e non formale, alla mobilità transnazionale e all’integrazione nella società nel suo complesso.

Ostacoli sociali: giovani che subiscono discriminazioni fondate su sesso, etnia, religione, orientamento sessuale, disabilità o handicap, ecc., Giovani con carenza di capacità sociali o comportamenti sessuali a rischio o comportamenti antisociali; giovani ex detenuti, ex tossicodipendenti o ex alcolisti, giovani madri / padri single, orfani e giovani provenienti da famiglie disfunzionali.

Ostacoli economici: giovani con un basso tenore di vita, basso reddito, dipendenza dal sistema di sicurezza sociale, in una situazione di disoccupazione di lunga durata o di povertà; i giovani senzatetto, con debiti o problemi finanziari.

Disabilità: giovani con disabilità mentali (intellettuali, cognitive, di apprendimento), fisiche, sensoriali o altre disabilità.

Difficoltà educative: giovani con difficoltà di apprendimento, giovani che abbandonano la scuola, persone poco qualificate, giovani con prestazioni scolastiche basse.

Differenze culturali: giovani immigrati o rifugiati o discendenti di famiglie di immigrati o rifugiati, giovani appartenenti a una minoranza nazionale o etnica.

Problemi di salute: giovani con problemi di salute cronici, malattie gravi o disturbi psichiatrici, giovani con problemi di salute mentale.

Ostacoli geografici: giovani provenienti da zone remote o rurali, giovani che vivono in piccole isole o regioni periferiche; giovani con problemi urbani, aree con un livello limitato di servizi (trasporto pubblico limitato, condizioni precarie, villaggi abbandonati).

I gruppi e le organizzazioni giovanili devono prendere misure appropriate per evitare l’esclusione di gruppi specifici.

Il programma Erasmus Plus intende essere uno strumento per rafforzare l’integrazione sociale, la promozione della cittadinanza attiva e l’occupabilità dei giovani con minori opportunità e, allo stesso tempo, contribuire, in generale, alla coesione sociale.

Certo, non facciamo differenza in base alla zona di residenza, ti chiediamo solo la motivazione e il desiderio di imparare. Anche se sei lontano da Messina, possiamo risolverlo con l’aiuto della tecnologia. Benvenuto!

Il CES è un’esperienza di volontariato internazionale, quindi quando si tratta di accedere a un progetto, si terrà conto del coinvolgimento sociale e delle precedenti esperienze di volontariato.

Per coprire le spese di viaggio, viene fornita una sovvenzione per fascia di distanza. La fascia più frequente è dai 500 ai 2.000 km, che fornisce un aiuto di 175 euro. Il volontario comprerà il biglietto direttamente, sotto la supervisione e il supporto dell’organizzazione ospitante e l’organizzazione ospitante pagherà tale importo al volontario all’inizio del progetto CES.

Il CES è aperto ai giovani tra i 18 ei 30 anni. Ciò significa che i volontari devono avere tra i 18 e i 30 anni all’inizio della loro attività di volontariato.

No, può essere eseguito un solo progetto CES. L’unica possibilità che qualcuno deve fare 2 progetti è di aver fatto prima uno di breve durata (fino a 2 mesi al massimo) e poi fare uno più lungo. Ma il caso opposto non è possibile.
Eccezionalmente, se hai fatto un volontariato a breve termine, è possibile fare un lungo periodo fino a un massimo di 12 mesi tra le due esperienze.

Le abilità linguistiche dei volontari non sono prese in considerazione nella selezione, a meno che non sia necessaria una conoscenza di base per un compito molto specifico e particolarmente giustificato.

I partecipanti al programma Erasmus +, il cui soggiorno all’estero supera i 2 mesi, riceveranno formazione linguistica online obbligatoria attraverso una piattaforma creata dalla Commissione europea. È una piattaforma di formazione online (OLS Online Linguistic Support) per le seguenti lingue: inglese, tedesco, francese, italiano, spagnolo e olandese. Tutti i volontari selezionati (tranne i madrelingua nella lingua di destinazione), prima di firmare il loro accordo di attività, devono eseguire un test di livello online, i cui risultati saranno comunicati al volontario e all’istituto, che consentirà al volontario di conoscere il numero di beneficiari Potenziali del corso online.

Firmando l’accordo di attività, i partecipanti selezionati per il corso si impegnano a realizzarlo.
Alla fine del loro periodo di mobilità, tutti i volontari devono completare un secondo test di livello online per verificare l’apprendimento delle lingue derivato dalla loro esperienza CES.

Sì, oltre ai due giorni di riposo settimanali, il volontario ha diritto a due giorni di ferie per ogni mese del progetto. Ad esempio, se il progetto dura 5 mesi, avrai 10 giorni di ferie. Il periodo di vacanza sarà concordato con l’organizzazione ospitante.

Sì, tutti i volontari sono coperti da un’assicurazione CIGNA privata. È un piano assicurativo, creato appositamente per loro, che copre tutte le loro attività automaticamente e gratuitamente. È responsabilità dell’organizzazione di invio (SO) o dell’organizzazione di coordinamento (CO) eseguire le procedure necessarie affinché il volontario sia correttamente assicurato. In ogni caso, raccomandiamo che i volontari richiedano anche la tessera sanitaria europea.

Sì, anche se per cancellare un progetto deve essere una causa che lo giustifica. Completare il servizio in anticipo è sempre l’ultima opzione, avendo provato a risolvere la situazione attraverso tutti i canali possibili. Tieni presente che questo tipo di decisione deve essere concordata congiuntamente con la tua organizzazione di invio (SO), ospitante (HO), coordinatore (CO) e Agenzia nazionale o Agenzia esecutiva responsabile del progetto.

Non puoi riscuotere sussidi di disoccupazione durante il tuo soggiorno all’estero. È necessario comunicare nel proprio ufficio di collocamento la data e il motivo del trasferimento in modo che procedano alla sospensione del pagamento del beneficio. Quando ritorni  puoi riprendere il servizio a condizione che:
– Non sei rimasto più di 12 mesi all’estero.
– Iscriversi come richiedente lavoro e richiedere la ripresa della prestazione entro 15 giorni lavorativi successivi alla restituzione.

– Giustifica il motivo del trasferimento all’estero
Tuttavia, in caso di dubbio, si prega di contattare IL CENTRO PER L’IMPIEGO  in modo che possa darti una risposta tempestiva al tuo caso specifico.

Le organizzazioni di accoglienza e di coordinamento hanno la responsabilità di aiutarci ad ottenere i visti necessari. Partecipare allaCES non ci esonera dal seguire i regolamenti sui visti del paese. È importante sapere che ci sono grandi differenze tra le normative dei diversi paesi. Il documento “Raccomandazioni generali per le richieste di visto / permesso di soggiorno” (raccomandazioni generali per le domande di permessi di soggiorno / visti) contiene raccomandazioni utili per completare le procedure di questi permessi / visti. In casi specifici o in caso di difficoltà, l’Agenzia esecutiva o le agenzie nazionali (uffici di assistenza volontari) possono scrivere una lettera e una nota esplicativa a supporto della nostra domanda di visto. Chiedi all’organizzazione di invio o di coordinamento di contattare questi servizi nel caso in cui hai bisogno di aiuto per ottenere il visto.

Sì, inoltre l’associazione ospitante ci informerà a riguardo. Ricorda che il tuo scambio di lavoro è di aiutare o supportare un progetto benefico per le persone, le organizzazioni o anche per l’ambiente. Questa motivazione e il lavoro di squadra con i tuoi colleghi ti aiuteranno a lavorare con energia e desiderio. Se hai un problema, è meglio consultare il tutor CES per trovare una soluzione soddisfacente per tutti.

Sì, ad esempio, facilitiamo scambi di giovani o corsi brevi in Europa , normalmente una settimana e tutte le spese finanziate dal programma Erasmus +.

Inoltre, se vuoi andare al di fuori dell’Europa, ti forniamo  informazioni su volontariato e scambi al di fuori dell’UE .

Sì, dalla nostra esperienza in progetti di volontariato internazionale, abbiamo compilato una serie di risorse e sconti per viaggi economici .

Se dopo aver consultato le nostre Domande / Risposte più frequenti hai ancora dei dubbi, puoi contattarci tramite la seguente email info@enjoysicily.org

Lascia un commento

Le migliori offerte direttamente nella tua mail

Non te ne andare! Possiamo inviarti alla tua mail offerte europee
Holler Box